A mente (quasi) fredda

L’ultimo, imprevisto “botto”, il Brexit, ha reso più distante lo sconcerto delle ultime elezioni amministrative, rendendo lo scenario internazionale sempre più caotico. Ma da qualche mese, prima con il referendum sulle trivelle, poi con le elezioni, quindi in previsione del referendum costituzionale, sui social, sui talk televisivi e persino sui giornali si sono perse le infinite sfumature che dovrebbero articolare la disputa politica. Ci siamo vestiti tutti di bianco o di nero, mai di grigio. Ma siccome preferisco le infinite sfumature di grigio, parlerò un po’ di me. Dal Sessantotto in poi ho passato tutta la mia vita a sinistra, … Continua a leggere A mente (quasi) fredda

Perchè NO

Come capita sempre in Italia, un referendum che tratta questioni civili e/o ambientali diventa una questione politica. Mi spiace avere una posizione diversa da tanti amici  con cui ho condiviso e condivido molte idee, ma, essendomi ampiamente documentato sugli aspetti tecnici ed arrivato alla convinzione di respingere il referendum 12 miglia (io preferisco chiamarlo così), vorrei dichiarare “politicamente” il mio dissenso per il voto favorevole alla abrogazione del dispositivo di legge di cui al quesito referendario. Infatti: Il referendum si poteva evitare in quanto molte delle questioni più generali (e più importanti) poste dai promotori sono state superate da disposizioni governative; basta leggere il testo sopra riportato per capire la limitatezza della decisione. Il referendum è … Continua a leggere Perchè NO