ROMA sul G.R.A e oltre il G.R.A.

città senz’arte dell’altro ieri, ma domani? La Roma che vogliamo – moderna ed europea – deve allontanare la visione della metropoli distopica che si stava attuando, attorno al GRA e oltre il GRA, nei primi decenni del nuovo millennio. Riguardando il mio archivio ho trovato uno scritto del 2005 (pubblicato dalla rivista Architettura & Città, Di Baio Editore, 2006) che mi è sembrato attuale, anzi, premonitore di quanto è accaduto negli ultimi 15 anni. Lo riporto integralmente, ma cambiando il titolo, perchè parla della metropoli dell’altro ieri, prefigurando quella, temibile, di domani Camillo Sitte con il suo celebre L’Arte di … Continua a leggere ROMA sul G.R.A e oltre il G.R.A.

DISTOPIA DELLA REALTÀ Blade Runner tra 2018 e 2049

La storia raccontata nel primo Blade Ranner è ambientata nel 2018 e quella del sequel, Blade Runner 2049, è ambientata, appunto, trenta anni dopo. E’ poco meno della distanza temporale che intercorre tra l’uscita del primo film (1982) e quella del secondo (ottobre 2017). Così la rappresentazione di un mondo corrotto dall’inquinamento, dall’affollamento e dalla violenza, che fece del film di Ridley Scott non solo un capolavoro cinematografico, ma anche un geniale presagio degli imminenti mali del pianeta, ritorna insieme ad un Harrison Ford correttamente invecchiato. Ma questi decenni di distanza consentono anche di rappresentare la metropoli futura ancora più cruda e … Continua a leggere DISTOPIA DELLA REALTÀ Blade Runner tra 2018 e 2049